Pubblicato in: Agenda, Diritti riproduttivi

Riepilogo fatti e notizie su aborto e salute riproduttiva

Questo post è un breve riepilogo di avvenimenti, assemblee e incontri sul tema dell’aborto e della salute riproduttiva

Domenica 6 aprile a Milano

Assemblea nazionale promossa da Women are Europe, dopo le numerose manifestazioni del 1 febbraio e dell’8 marzo scorso in solidarietà con le donne spagnole per protestare contro la riforma Gallardon sull’interruzione di gravidanza.

Il nome della rete WEA sottolinea che il tema della libertà procreativa è un tema di politica europea.

L’obiettivo delle organizzatrici dell’assemblea è “incontrarci per conoscerci meglio, di persona, e per scambiarci pensieri e progetti intorno a: AUTODETERMINAZIONE, SESSUALITA’, ABORTO e SALUTE RIPRODUTTIVA”.

L’obiettivo è anche trovare argomenti e prassi comuni in vista della macabra processione che si svolgerà a Milano la settimana successiva…

Sabato 12 aprile a Milano

E’ indetta una processione da parte del Comitato No 194. Analisi e notizie sul sito di OGO – Obiettiamo gli obiettori, che prefigura lo scenario:

“Macabra marcia del Comitato No194 il 12 aprile nelle strade di Milano. Con croci insanguinate addobbate con fetini morti e litanie colpevolizzanti per scacciare il demonio, questi integralisti non si accontenteranno di stazionare davanti agli ospedali, come fanno ogni primo sabato dei mesi dispari, ma tenteranno di imporre la loro presenza lugubre e opprimente nel centro della città”.

Da anni OGO attua un conflitto frontale con i preganti del sabato mattina, opponendo alle immagini di feti sanguinolenti cartelli che rivendicano autodeterminazione. E’ pure questa una strategia, la rispetto anche se non la sento mia come pratica, perché mi sembra di dare accreditamento politico ad una follia fondamentalista che consuma la sua efficacia nel momento stesso in cui si esprime.

D’altra parte i fondamentalismi non vanno presi alla leggera e forme di denuncia e contrasto sono necessarie, come dimostrano la Spagna di Gallardon e l’Europa che ha bocciato il Rapporto Estrela. Continua a leggere “Riepilogo fatti e notizie su aborto e salute riproduttiva”

Pubblicato in: Agenda, Diritti riproduttivi

Libere di scegliere – Roma 9 novembre

LIBERE DI SCEGLIERE Libere di partorire, abortire, contraccepire – Linee di indirizzo per la politica italiana Roma, 9 novembre 2012
Documento di sintesi (pdf)

Il 9 novembre, alla Casa internazionale delle donne di Roma, si incontrano operatrici e operatori della salute riproduttiva insieme ad associazioni. Con Libere di scegliere l’idea è di allacciare un rapporto operativo e continuativo, aprire uno spazio per pensare e reagire ad una realtà che sempre meno corrisponde a quella sfida che va sotto il nome di “autodeterminazione”. Non un convegno quindi, ma un’assemblea nazionale che vuole rilanciare, proporre, smuovere, trasformare. Una graditissima proposta per chi, come me e tante altre, pensa che il tema della salute riproduttiva e in generale del diritto alla salute siano temi da agenda politica. L’evento è promosso da Associazione Andia e forum Cerchi, che scrivono:

L’Associazione ANDRIA, società scientifica che si occupa dell’appropriatezza dell’assistenza alla salute delle donne, ed il forum CERCHI hanno deciso di promuovere un dibattito partecipato con le/gli operatrici sensibili, le associazioni interessate e con le persone che si occupano e/o si interessano di nascita, parto, contraccezione e aborto. Vorremmo anche un confronto con le donne interessate, con le piu’ giovani generazioni attente a tali temi e desiderose di garantire la propria autodeterminazione nella salute.

Questi gli obiettivi, in sintesi:

L’intento della giornata è quello di individuare alcuni semplici obiettivi che possano formare una piattaforma per proposte politiche concrete di cambiamento e di garanzia di maggiore rispetto per le scelte delle donne su parto, aborto e contraccezione; obiettivi concreti per dare una risposta italiana alla negazione dei diritti all’autodeterminazione e alla necessità che le donne riprendano il loro potere sui temi della gestione della salute riproduttiva.

La giornata è divisa così:

1) Seduta plenaria di analisi dei problemi con relazioni e interviste

2) Lavoro in 3 gruppi sui 3 temi per raccogliere idee e proposte. Ogni gruppo avrà 2 coordinatrici/ori e 1 reporter.

3) Lettura plenaria dei tre report che serviranno da guida per la elaborazione di un quadro di proposte.

Le tre aree tematiche:

  1. aborto
  2. contraccezione
  3. parto

Chi ha messo in moto e sta gestendo la macchina organizzativa sta facendo un grosso lavoro (grazie!). Parteciperò al gruppo sulla contraccezione, di cui sono incaricata di fare da reporter. A presto per gli aggiornamenti sui lavori della giornata.

Perché questo incontro, il documento programmatico di Andria e Cerchi (.doc)

Programma Roma 9 novembre

Elenco iscrizioni al 4 novembre

Facebook