Pubblicato in: Il corpo racconta

Soture

Tre notizie lasciate oggi dalla marea sul bagnasciuga di Racconti del corpo.

Una ragazza in Venezuela si fa cucire una lamina di plastica sulla lingua per impedirsi di mangiare cibi solidi: così potrà dimagrire e concorrere al concorso di bellezza nazionale. Se vincesse, dice, potrebbe riscattare se stessa e la famiglia dalla povertà.

Una donna in Italia vestita in uniforme si aggira indaffarata attorno ad un tavolo di trattative istituzionali dove sono seduti sette uomini, schierati ai due lati contrapposti. Porta bicchieri d’acqua perché possano dissetarsi. Muta lei e gli altri, perché Grillo non lascia parlare  nessuno, neanche maschio. Il problema è che con Renzi non funzionerebbe quella parola che i Grillo boys sembrano usare con tanta disinvoltura, “Troia”. Continua a leggere “Soture”