Pubblicato in: Il corpo racconta

L’inizio

L’inizio è imbarazzante. “Oggi tutti scrivono e non legge più nessuno”, mi diceva un amico qualche giorno fa. Gli sorridevo quasi scusandomi. Mentre gli davo ragione pensavo che presto sarei caduta anche io nella trappola e avrei aperto un blog personale. Aveva ragione l’amico, ma forse solo in parte.

Preferisco credere che se oggi più gente scrive, con ciò aumenta anche la propensione alla lettura. Leggere e  scrivere non sono che un’andata e un ritorno e viceversa: due movimenti su un unico tragitto. Preferisco pensare alla scrittura e alla lettura come l’inspiro e l’espiro, due momenti così diversi e imprescindibili l’uno all’altro.

Ecco, dopo questa excusatio non petita… un nuovo blog nella rete.